fbpx
full
image
#d9d9d9
https://www.globalfisio.it/wp-content/themes/smartbox-installable/
https://www.globalfisio.it/
#18AACD
style4
la fisioterapia a Roma
Via della Marsica 19

Tunnel carpale – Centro di fisioterapia Roma

Patologie

Tunnel carpale - Centro di fisioterapia Roma

Il tunnel carpale è un passaggio piccolo e stretto situato in prossimità del polso attraverso il quale passano il nervo mediano e i tendini che collegano le dita ai muscoli dell’avambraccio. La sindrome del tunnel carpale si presenta quando il nervo mediano viene compresso, e provoca una sensazione di intorpidimento, formicolio o dolore alle dita e alla mano che può espandersi fino all’avambraccio. Diverse possono essere le cause di questa sindrome, ma spesso in casi specifici è difficile individuarne una. Tale sindrome viene spesso provocata da movimenti ripetitivi delle mani e dei polsi (come accade con l’uso prolungato della tastiera o del mouse).

 

I sintomi del tunnel carpale 

I sintomi del tunnel carpale possono essere bruciore, formicolio, prurito o intorpidimento del palmo della mano, del pollice, dell’indice e del dito medio. Di solito, il primo sintomo che le persone riferiscono è che le dita s’intorpidiscono di notte. I sintomi si presentano di notte, perché i tessuti con l’immobilità notturna diventano più rigidi e aumentano la compressione sul nervo. Non è raro che le persone con tunnel carpale si sveglino durante la notte, a causa dei fastidiosi sintomi. La sindrome può essere temporanea o può persistere e peggiorare nel tempo.

Nei casi più gravi, le persone vanno incontro a un’atrofia dei muscoli della mano, quindi a una riduzione della forza prensile. Il dolore e i crampi ai muscoli diventano più gravi e il nervo mediano comincia a deteriorarsi, a causa dell’irritazione cronica e della pressione. Tutto ciò porta a un rallentamento degli impulsi nervosi, perdita della sensibilità nelle dita, perdita di forza e coordinazione alla base del pollice. Se la sindrome non viene trattata, il soggetto può andare incontro a un deterioramento permanente del tessuto muscolare e alla perdita della funzione della mano.

 

La diagnosi del tunnel carpale 

La sindrome del tunnel carpale viene diagnosticata con due test: le manovre di Tinel e di Phalen. Nel primo caso viene picchiettata la zona interna del polso; se la persona ha la sindrome del tunnel carpale noterà una sensazione di formicolio alle dita. Nel secondo caso, invece, il soggetto può sperimentare qualche sintomo quando dovrà flettere il polso con le braccia in estensione.

Se necessario, un elettromiogramma o studi di conduzione nervosa possono essere utili per identificare la gravità dei danni ai nervi. Un elettromiogramma è un test che misura l’attività elettrica nei nervi e nei muscoli. Gli studi di conduzione nervosa misurano la capacità di nervi specifici di trasmettere gli impulsi nervosi.

Questi test daranno risultati positivi solo in caso di danni significativi ai nervi, inoltre, spesso la gravità dei sintomi di una persona non corrisponde con i risultati di uno studio di conduzione nervosa.

 

Trattamento del tunnel carpale

Il trattamento consiste nel liberare il passaggio del nervo mediano che passa all’interno del tunnel carpale. Ciò è possibile grazie alla manipolazione, attraverso alcuni esercizi per il tunnel carpale, del tessuto fasciale (ovvero il tessuto di rivestimento di muscoli e nervi) che è stato visto essere il responsabile dell’intrappolamento del nervo e quindi della sintomatologia dolorosa.

Già dopo pochissime sedute di fisioterapia e trattamento del tunnel carpale è possibile vedere i risultati che si mantengono nel tempo.

Trattamenti consigliati per il tunnel carpale 

paged
Caricamento articoli...
link_magnifier
#6E787E
on
fadeInUp
loading
#6E787E
off
Indietro