PATOLOGIE

MORBO DI HAGLUND

Il morbo di Haglund è una patologia del retropiede che consiste in un’infiammazione dolorosa innescata da una prominenza ossea del calcagno (l’osso che forma il tallone). La patologia si sviluppa in maniera progressiva nel tempo e porta a una deformità ossea all’interno o all’esterno del tallone, che può interferire e limitare le capacità motorie di chi ne è affetto.

Immaginiamo la cartilagine di accrescimento come delle “piccole fabbriche” che producono osso: talvolta queste aree di accrescimento vanno in crisi e, a causa di fenomeni degenerativo-necrotici, alterano la loro produzione che non rientra più nelle modalità corrette.

Si vengono quindi a creare delle prominenze ossee di cui una delle più conosciute è sicuramente quella che interessa l’apofisi tibiale anteriore che prende il nome di sindrome di Osgood-Schlatter.

La morbo di Haglund segue quindi lo stesso principio ed è legato ad un’alterata produzione di osso dell’apofisi posteriore del calcagno.

Il morbo di Haglund tende a colpire più frequentemente soggetti in giovane età che praticano attività sportive. L’insorgenza della patologia può inoltre essere favorita da fattori genetici (forma del calcagno, piede cavo) o da altri fattori esterni (utilizzo di calzature inadeguate).

La patologia è piuttosto semplice da diagnosticare: è richiesto uno studio radiografico del piede e della caviglia sotto carico e una RMN per valutare le condizioni del tendine di Achille.

SINTOMI

I principali sintomi del Morbo di Haglund sono i seguenti:

  • Prominenza della zona posteriore del calcagno
  • Infiammazione e arrossamento nella zona del calcagno
  • Gonfiore nella parte posteriore del tallone
  • Dolore localizzato
  • Borsite
TRATTAMENTO

Negli stadi iniziali si procede con il trattamento conservativo: la terapia prevede  l’utilizzo di scarpe aperte posteriormente o con tomaia morbida per evitare il conflitto scarpa con sede di dolore associato a tecniche di terapia manuale come la Manipolazione Fasciale Metodo Stecco che permette di ottenere ottimi risultati sulla sintomatologia dolorosa.Nei casi gravi quando il trattamento conservativo non dà esiti positivi è possibile intervenire chirurgicamente con tecnica percutanea mininvasiva, artroscopica o aperta rimuovendo la sporgenza ossea del calcagno.

 

Il dott. Fabrizio Valleriani riceve su appuntamento.

Per fissare una prima visita gratuita chiama il numero 328.35.38.810

CONTATTACI

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
Caselle di Spunta
Caselle di Spunta
× Scrivici ora!