INNERVAZIONE DELLA FASCIA E DEI TESSUTI MOLLI NELL’ANCA UMANA E UN LORO POSSIBILE RUOLO NEL DOLORE POST-CHIRURGICO

Sintomi persistenti possono rimanere dopo un intervento chirurgico di sostituzione dell’anca ben riuscito.

Sintomi persistenti possono rimanere dopo un intervento chirurgico di sostituzione dell’anca ben riuscito. L’innervazione della fascia e dei tessuti molli è diventata sempre più importante nell’eziopatogenesi del dolore, ma l’importanza relativa delle varie strutture anatomiche nella regione dell’anca non è ancora nota e un recente studio ha voluto esaminare l’innervazione di pelle, tessuto adiposo superficiale, fascia superficiale, tessuto adiposo profondo, fascia profonda, muscoli, capsula, legamento della capsula, legamenti e tendine dell’anca umana in 11 pazienti e 2 cadaveri.

 

 

Hanno osservato che la pelle era la più innervata e la fascia superficiale era il secondo tessuto più  innervato ma con pochi nervi di grandi diametri. Dallo studio è emerso che le fasce sono state invase da reti di piccole fibre nervose, rivelando un possibile ruolo nel dolore. A differenza si è notato che la capsula è rivelata scarsamente innervata , dimostrando cosi che la sua rimozione non porta necessariamente a conseguenze dolorose.

© 2020 Orthopedic Research Society. Editore: Wiley Periodicals, Inc.

Fede C 1 , Porzionato A 1 , Petrelli L 1 , Fan C 1 , Pirri C 1 , Biz C 2 , De Caro R 1 , Stecco C 1 .

 

Il Dott. Fabrizio Valleriani riceve su appuntamento. Per fissare una prima visita gratuita chiama il numero 3283538810

 

 

 

Written by global