01
mag

 

Spesso lamentiamo dei dolori alla spalla e non ne comprendiamo la motivazione.
La spalla è spesso sottoposta a stress e traumi, sia quando facciamo sport che nella vita di tutti i giorni coinvolgendo anche omero, scapola e clavicola.

La spalla è irrorata dall’arteria brachiale, che ha una notevole portata, motivo per il quale è piuttosto sensibile al dolore.

mal di spalla1L’intensità del dolore può variare notevolmente:

  • Può manifestarsi come un semplice fastidio quando muoviamo l’articolazione in un determinato modo;
  • Interessare qualsiasi movimento oppure essere presente costantemente, anche a riposo;
  • Può manifestarsi durante la notte.

 

 

Il dolore può interessare diverse parti della spalla:

  • Il dolore localizzato sul lato esterno riguarda spesso la cuffia dei rotatori e può essere causato da borsite o tendinite;
  • Il dolore nella parte posteriore può interessare il muscolo trapezio;
  • Il dolore nella parte anteriore può derivare da una tendinite ed è spesso conseguenza di problemi nell’articolazione con il bicipite;
  • Il dolore nella parte superiore riguarda solitamente muscoli, cartilagine o legamenti e può essere di natura infiammatoria.

    Attraverso alcuni semplici test è possibile determinare quale sia la patologia che causa il dolore e la difficoltà nel movimento.

Ecco le principali cause che possono essere riscontrate nel caso di dolori alla spalla:

Sindrome da impingement o conflitto subacromiale

Il dolore ha la sua causa nella compressione del tendine del muscolo sovraspinato, durante il movimento di sollevamento del braccio e nella fase di ritorno alla posizione iniziale. La sindrome da impingement può portare ad un graduale assottigliamento dei tendini e, con il tempo, persino alla loro rottura.
È bene quindi sia diagnosticata per tempo.

Tendinite Calcifica

È un fenomeno che determina il graduale deposito di calcificazione a livello dei tendini e che se progredisce può diventare estremamente dolorosa.
Nei casi meno gravi può risolversi spontaneamente.

Lesione della cuffia dei rotatori

È una causa frequente di dolore e cattivo funzionamento della spalla. Può essere causata da un trauma, dall’usura dovuta ai lavori manuali, dalla pratica sportiva o dalla scarsa irrorazione di sangue.

Quando la cuffia dei rotatori è lesionata il dolore si irradia al braccio ed interessa anche il bicipite.

Va trattata tempestivamente perché in caso contrario potrebbe aggravarsi rompendosi del tutto rendendo necessari interventi più radicali.

Instabilità di spalla

Quando alcuni degli elementi, come legamenti, tendini e muscoli, che insieme concorrono a tenere la spalla al proprio posto si allentano o si lesionano, la spalla non è più in grado di rimanere stabilmente nella propria sede.

Potrebbe trattarsi di lussazione o di iperlassità articolare.
Sarà necessario ricorrere alla chirurgia e nei casi più lievi può essere risolta con il solo aiuto della fisioterapia.

Spalla rigida

La capsulite adesiva chiamata anche “spalla rigida” si determina quando l’ispessimento dei tessuti dell’articolazione limita i movimenti del braccio.

I movimenti sono limitati dal dolore che diventa acuto quando viene sforzato.
Sitografia:Giuseppe Pacelli